Rilevazione PM10 con #arduino e stazione wifi mobile da 50euro

Riprendento il post Arduino + GPS + WiFI da 50-70 euro ho pensato di fare una variante con il rilevatore di polveri sottili (PM10), denominato “Grove – Dust Sensor” e che ho pagato circa 18 euro.

Ho letto attentamente l’articolo Air Quality Monitoring — Made by Chris Nafis e ho pensato sarebbe stato utile avere una stazione mobile, comunitaria, di rilevazione PM10.
Non ha una certificazione scientifica, è un esperimento didattico, declino fin d’ora ogni responsabilità!!

Lo schema è simile al post di riferimento:
gps_arduino_esp8266_pm10_bb

il codice lo trovate  (link rimosso per revisione codice)

Al solito configurate il codice con il vostro SSID e relativa Password WiFi e le vostre API Key sparkfun. Saranno i parametri che dovete settare sul vostro smartphone per farlo funzionare come hotspot. La centralina quindi può essere usata da chiunque le si avvicina, e usa tali parametri sul proprio smartphone. Magari metteteci un bel QR-Code sopra con un link ad un sito di istruzioni come questo

Per ora il packaging è spartano: una scatola di scarpe..
IMG_1087

Il sensore deve essere rivolto verso l’alto “in piedi” quindi e non vanno coperte le due finestrelle come da figura mentre il fori centrale va chiuso con nastro:

  
Il codice esegue tutto nel setup. Questo perchè se c’è un errore nel WiFi si resetta, se invece la trasmissione è ok, riparte.
Ho speso del tempo a provare ad usarlo nel loop ma probabilmente la scheda ESP8266 è sensibile alle operazioni in contemporanea che le facciamo fare e l’arduino è sensibile ad errori quando il codice è molto pieno.

Comunque sia il funzionamento è:
1) legge il GPS se distante da un Poi “amico”, tipo casa vostra.
2) salva il valore di Lat e Lng in delle variabili controllando che non siano nulle. se viene rilevata una posizione reale, allora passa al punto 3)
3) legge il valore del PM10 tramite il Dust Sensor della Groove.
4) apre connessione TCP/IP verso data.sparkfun.com e tramite GET invia i parametri PM10 e coordinate geografiche (lat e lng)
5) sul sito https://data.sparkfun.com/streams/ZGg15jDDOrsjdYZv2gOD/ vengono salvati tutti i dati:
6) tramite Umap.openstreetmap.fr, collegando il layer – dati remoti al link CSV del punto 5), cioè a https://data.sparkfun.com/output/ZGg15jDDOrsjdYZv2gOD.csv, si vedono i PIN e i valori corrispondenti come in questa mappa:

Visualliza schermo intero

Quindi abbiamo sia la serie da scaricare in licenza cc-by-sa sul sito data.sparkfun.com che una mappa realtime.

Accorgimenti operativi:
1) sensore PM10 ha un verso, deve stare verso l’alto:

2) deve essere areata la scatola che contiene il sensore e possibilmente senza luce diretta. deve essere aperta ma non deve andarci il vento

spero vi sia stato utile.

Questo articolo è in licenza cc-by-sa

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi