Quando Dante diventa digitale e apre le menti

Michelino_DanteAndHisPoem

In questi giorni, sto focalizzando la mia attenzione su argomenti umanistici. La settimana scorsa ho fatto il Bot sulla Costituzione Italiana, stanotte ho rilasciato un bot sulla Divina Commedia!

Si avete letto bene. Ma a che serve? E’ come dire a che serve un ennesimo libro? una TV, una radio?

Andiamo per ordine.

Aprite Telegram e cercate : divinacommediabot

 

Potete fare una ricerca per Canto (e vi da l’intero Canto) oppure per parola.

Per esempio inserendo ?Caron avrete tutte le terzine, e relativa collocazione, in riferimento a Caronte. La cosa ha incuriosito alcuni miei amici: critici d’arte, professori di italiano ect che mi hanno chiesto se fosse possibile inserire anche hyperlinks di approfondimento sulle terzine famose.

Detto fatto. Stiamo costituendo un gruppo di lavoro per “studiare” Dante in ottima moderna. Già con ?Caron per esempio ho messo i links di Wikipedia. Si apre un mondo infinito.

Gli studenti hanno sempre con sé la Divina Commedia. Possono fare ricerche semantiche con un click . Il gruppo di lavoro inserirà i links a “rimandi” famosi per ogni terzina e conoscendo per esempio Mimmo Aprile o Paola Lisimberti questa operazione verrà fatta insieme ai ragazzi dei loro Licei..cioè innoverà la didattica…e sono certo che Fabio Antonio Grasso scoverà tutti i dipinti, le serigrafie, le sculture più famose che ritraggono scene della Divina Commedia e ci farà conoscere la bellezza “hypertestuale” dell’opera dantesca.

Cosa c’è dietro? qualche riga in php, tanta passione e il database è su google drive. Semplice no?

il mio caro amico Fedele Congedo ha scritto un commento che mi ha molto colpito e che vi ripropongo:

L’operazione è potente. Significa attraversare diversamente la foresta di Dante. E’ il testo impenetrabile e di eccellenza della scuola con cui le persone devono fare i conti quando si formano. Il meccanismo di ricerca su Telegram è da paura. Apre ad una lettura trasversale totalmente nuova e non lineare. A fattori chiave si possono collegare rinvii e immagini ai mondi futuri rispetto alla Commedia. Oppure realizzare un lavoro incredibile sulle persone della Divina Commedia. Per aprire la percezione della contemporaneità. Ci vorrebbe un lavoro in uno o più istituti scolastici. Un processo cognitivo.

Subito Paola Lisimberti ha rilanciato con questa bella frase:

Insegnare la Divina Commedia usando Telegram? Si, certo. Perché Dante è soprattutto parola. E il bot mi restituisce la “parola”, pura, semplice, nuda. Chi insegna la Commedia sa che ha ancora tante cose da dirci e sa anche che Wikipedia e Google non sono così particolarmente funzionali. Perché mi piace e reputo straordinario il lavoro di Piersoft? Perché a me basta avere il testo tra le mani e poi la didattica é voce, espressioni del volto, gestualità. E un alunno? Spero che mi dica ” é bello chattare con Dante”, il quale, credo, avrebbe chattato molto volentieri.

un abbraccio.

Piersoft

 

Addendum: esempio di link trovati al Liceo Lilla di Francavilla durante l’evento #hack4dante del 13.02.2016

Schermata 2016-02-14 alle 10.15.15

 

Foto: Wikipedia Dante Domenico di Michelino Duomo Florence

You may also like...

Rispondi